Residenza protetta

Un progetto per una centralina antincendio

La vigente normativa (decreto 19 marzo 2015) prevede, per le strutture sanitarie con oltre 25 posti letto, l'obbligo di installare un impianto fisso di rilevazione, segnalazione e allarme incendio nonché dei segnalatori d'allarme manuali entro il 24 aprile 2019 (2° fase).

Nonostante la presenza di un termine così lungo nel corso di questi mesi sono stati organizzati, insieme al Settore tecnico del Comune e al Consorzio che ha in gestione la struttura, diversi incontri finalizzati ad approfondire questa tematica per cercare di installare entro poco tempo detto impianto che accrescerà la sicurezza degli ospiti, del personale e dei visitatori.

Sfruttando un residuo del lascito della famiglia Paola e Agostino Siccardo, pari a poco più di 14.000,00 euro e altre somme destinate a questo scopo, occorrerebbero ulteriori 3000,00 euro per poter procedere con la fornitura e l'installazione di questo importantissimo dispositivo.

E' in corso un'analisi volta a definire come reperire la somma mancante in modo da poter realizzare, con molto anticipo rispetto alle previsioni di legge, questo ulteriore importante progetto.

Calogero Sprio
Consigliere comunale incaricato