In evidenza

Convenzione per fabbricato a uso produttivo

Il 31 luglio 2020 è stata sottoscritta la convenzione urbanistica per la realizzazione di un fabbricato ad uso produttivo da destinarsi a commercio all’ingrosso da parte della soc. SOGEGROSS S.p.a. di Genova, mediante la demolizione e la successiva ricostruzione del fabbricato ex FAC sito tra via dei Gervasio e il nuovo prolungamento di via dei Levantino.

L’edificio a progetto si sviluppa su una pianta quadrangolare delle dimensioni interne di 54,90 ml (larghezza), 56,87 ml. (lunghezza) e 7,50 ml. (altezza utile interna sotto trave), a cui corrisponde un volume di progetto pari a 29.700,5 mc., inferiore a quello esistente.

L’area pertinenziale esterna al fabbricato sarà organizzata essenzialmente in un parcheggio a raso (zona nord-est del lotto di intervento) comprensiva di n. 62 stalli standard + n. 2 stalli per autovetture per persone con ridotte capacità motorie.

L’ingresso al parcheggio sarà dal prolungamento di via del Levantino in corso di realizzazione e l’uscita sarà sulla via dei Gervasio.

E’ altresì presente un ulteriore collegamento tra la viabilità comunale superiore (via del Levantino) ed inferiore (via dei Gervasio) al lotto in corrispondenza del lato occidentale dello stesso, destinata alla mobilità pesante di carico e scarico merci a favore del fabbricato e, segnatamente, si avrà l’ingresso al lotto dalla via dei Gervasio e l’uscita sulla via del Levantino.

La convenzione prevede la realizzazione di opere di urbanizzazione a favore del Comune per € 544.382,65, a scomputo degli oneri di urbanizzazione, per nuova viabilità pubblica, nuovi parcheggi pubblici, nuovi impianti di illuminazione e nuove regimazioni delle acque bianche e nere.

L’accordo prevede inoltre l’impegno di SOGEGROSS a dare, nella ricerca del personale, la priorità, a parità di titoli, ai residenti nel Comune di Albisola Superiore. 

E’ imminente l’inizio delle opere.

Il Sindaco, nonché Assessore all’Urbanistica e alla Viabilità afferma: “Un altro obiettivo raggiunto da parte della nostra Amministrazione. Il risultato di un’iniziativa imprenditoriale privata che oltre a generare posti di lavoro permette di restituire alla città una porzione di area ex industriale in stasi da parecchi anni, riorganizzata, riordinata e valorizzata”.