La voce dell'opposizione

Misure sociali per i cittadini bisognosi

Il nostro gruppo consigliare Insieme per Albisola rivolge una particolare attenzione agli strumenti che vengono messi a disposizione dei Comuni per alleviare e supportare i bisogni di persone con fragilità di tipo sia economico che di disabilità.

È di questi giorni la pubblicazione da parte del Governo di una misura nazionale di contrasto alla povertà, che si chiama Reddito di Inclusione (REI), vincolata all’adesione di un progetto personalizzato per trovare un lavoro che partirà il primo gennaio 2018. Il REI sarà concesso per un periodo continuativo non superiore a 18 mesi.

L’assegno partirà da un minimo di 187 euro a un massimo di 485 euro.

Bisognerà identificare i soggetti attraverso una valutazione del bisogno del nucleo familiare, che terrà conto della situazione lavorativa e di altri parametri.

Possono accedere alla misura cittadini italiani e comunitari con permesso di soggiorno permanente e cittadini stranieri con permesso di soggiorno di lungo periodo, titolari di protezione internazionale che siano residenti in Italia da almeno due anni.

I beneficiari saranno inizialmente individuati tra i nuclei familiari con: figli minorenni, figli con disabilità, donna in stato di gravidanza, componenti disoccupati che abbiano compiuto 55 anni.

Il nucleo familiare dovrà avere un valore dell’ISEE non superiore a 6.000 euro.

La domanda dovrà essere presentata presso i punti per l’accesso al REI che verranno identificati dai Comuni, pertanto il nostro Gruppo presenterà un’interrogazione per sapere come si organizzerà il Comune, per la presentazione delle domande ai fini dell’individuazione dei punti di accesso.

Un ultimo capitolo di cui vogliamo parlare riguarda un bando chiamato HOME CARE PREMIUM 2017 INPS (HCP) ed è un obiettivo INPS di servizio alla persona rivolto solo ai dipendenti e ai pensionati pubblici perché sono loro che finanziano la gestione con una trattenuta sulle retribuzioni.

I beneficiari possono essere:

- i dipendenti  pubblici,

- i pensionati pubblici,

- i loro coniugi e loro parenti di primo grado anche non conviventi,

- affini di primo grado anche non conviventi,

- soggetti loro legati da unione civile e conviventi ex legge n. 76 del 2016.

L’HCP è un insieme di interventi per incrementare i servizi pubblici garantiti, finalizzati alla cura a domicilio delle persone non autosufficienti mediante prestazioni:

- PREVALENTI: rimborso spese sostenute per l’assunzione di un assistente familiare;

- INTEGRATIVE: servizi socio assistenziali alla persona, resi dagli Ambiti Territoriali o dagli Enti Pubblici convenzionati.

La domanda è riservata alle persone qualificate come disabili, con accesso in base a una graduatoria nazionale. Le domande si possono fare on line o rivolgendosi ad un CAAF.

Le prestazioni integrative saranno erogate sotto forma di servizi socio-assistenziali.

Nei servizi integrativi ci sono ad esempio servizi professionali domiciliari resi da operatori socio sanitari, di sollievo, ma anche servizi e strutture a carattere extra domiciliare o il servizio pasto.

I servizi integrativi sono assegnati previa valutazione del bisogno socio assistenziale da personale qualificato dell’Ambito Territoriale attraverso un questionario da compilare.

In merito a questo Bando sarà fatta da questo Gruppo richiesta di dati riferiti a quanti cittadini dipendenti/pensionati pubblici hanno presentato questa domanda, che ha validità a partire dal 1° luglio 2017 sino al 31 Dicembre 2018.

Gruppo di minoranza “Insieme per Albisola - Vezzolla sindaco”